Wednesday, April 15, 2009

Furoshiki, Ecologic wrapping&bag


Furoshiki gift wrapping from RecycleNow on Vimeo


In Giappone si usava (e si usa ancora) portare il pranzo, letteralmente, "al sacco" quando non si aveva la possibilità di pranzare a casa.
Il pranzo veniva sistemato in scatole di legno chiamate "Bentō" che venivano avvolte in quadrati di stoffa.
Questa tecnica è stata sviluppata per avvolgere più oggetti e oggi la si può utilizzare per impacchettare in modo ecologico regali, invece di usare l'antipatica carta da regalo usa e getta, il furoshiki è infatti riutilizzabile!
E' possibile farne delle borse, poi svolgere la stoffa quando non se ne ha più bisogno, ripiegarla e sistemarla nelle nostre borse, leggera e occupa poco spazio!

Il blog e il negozio rimarranno chiusi per una settimana,
risponderò alle mail al mio ritorno!
Ciao a tutti! ^^

In Japan it was used (well... it is still used) to keep the own lunch with You when you're planning to eat out of your home.
The lunch was placed in a Bentō box, which was wrapped in a piece of cloth.
This technique has been developed to wrap various objects and nowadays it can be used to wrap gifts in an ecologic way!
Furoshiki is infact totally re-usable!
It is also possible to keep it folded in our bags and make bags just in case we need one!
It is definitely light and needs just little space!

Blog and shop will be closed for a week,
I'll answer to e-mails when I'll be back!
Have a lovely week!



3 comments:

cicoria said...

Bellissimo e utilissimo questo post. Ora so come portarmi la merenda in ufficio, mi farò l'ultima borsa che si vede nel video :)

RedFenyx said...

ehehehe
Grazie per i commenti!
Sono sicura che il tuo fagotto suscitera' interesse :D

Manola said...

Ciao! Ho scoperto le tue bellissime creazioni su DArt (io sono GirasolipunO ^___^) e non ho potuto fare a meno di dare un'occhiatina al tuo blog: lo trovo fantastico! O meglio io letteralmente impazzisco per quello che fai! Perciò corro ad aggiungere il tuo link nel mio blog! Nel frattempo, un grande abbraccio e buon lavoro!
Manola