Saturday, June 09, 2007

Le poste italiane fanno proprio schifo..


(pardon per l'immagine, ma quando ce vo' ce vo')

*EDIT del 20 Novembre 2007*
DIMENTICAVO!
Ecco qui dei link utili:
Pagina reclamo poste italiane: Reclamo
E info utili sul blog di Bobonweb
FAQ doganale



*EDIT del 20 Novembre 2007*

Ho deciso di piazzare, quassù in alto -perchè se no non legge nessuno-, il periodo che impiegano i pacchi/pacchetti provenienti dall'estero ad arrivare a destinazione (per via aerea).
Allora: a sinistra trovate lo stato e il paese di provenienza, la data di spedizione e a destra il tempo impiegato ad arrivare a destinazione. (Notate che dall'estero i pacchi vengono spediti subito in Italia, come diceva un ragazzo nei commenti qui sotto, tempo 2/3 giorni e già si trovano in Italia. Quindi a chi dobbiamo gli assurdi ritardi? Ai lumacosi tempi di smistamento delle poste italiane.. come al solito).
Il tempo impiegato ad arrivare a destinazione sarà di 3 colori:
Nero----> tempo accettabile e razionalmente previsto.
Verde ---> Tempo medio, insomma, potete fare di meglio!
Rosso ---> Tempo di attesa neanche lontanamente immaginabile per persone che vivono in paesi normali.

Osservate quale colore compare maggiormente e traete pure le vostre conclusioni:

Rotterdam, Netherlands (Olanda) -> 05/09/2007 --> 2 giorni (small packet)
Hong Kong, China -> 05/09/2007 --> 21 giorni (small packet)
Doncaster, United Kingdom (Regno Unito)-> 08/09/2007 --> 9 giorni (small packet - UK si trova in europa, neanche bisogno della dogana) tempo previsto: 2/3 giorni
Ware, United Kingdom (Regno Unito)-> 12/09/2007 --> 8 giorni (small packet - UK si trova in europa, neanche bisogno della dogana) tempo previsto: 2/3 giorni
Florida, USA -> 19/09/2007 --> 30 giorni (small packet)
Michigan, USA -> 19/09/2007 --> 34 giorni (small packet)
Seattle, USA -> 22/09/2007 --> 42 giorni (small packet)
Derbyshire, United Kingdom (Regno Unito)-> 25/09/2007 --> 6 giorni (small packet - UK si trova in europa, neanche bisogno della dogana) tempo previsto: 2/3 giorni
Rotterdam, Netherlands (Olanda) -> 29/09/2007 -->6 giorni (small packet)
Orlando FL, USA -> 09/10/2007 --> 51 giorni (small packet)
Up North eh., CANADA -> 22/11/2007 --> 8 giorni (small packet)
San Francisco, USA -> 22/10/2007 --> 35 giorni (small packet)
Detroit, USA -> 23/10/2007 --> 22 giorni (small packet)
Texas, USA -> 25/10/2007 --> 26 giorni (small packet)
Portland OR , USA -> 26/10/2007 --> 36 giorni (small packet)
Edward Island, CANADA -> 02/11/2007 --> 12 giorni (medium packet)
New Jersey, USA -> 07/11/2007 --> 38 giorni (small packet)
Hertfordshire, United Kingdom (Regno Unito)-> 12/11/2007 --> 6 giorni (small packet)
California, USA -> 14/11/2007 --> 64 giorni (small packet) **RECORD**
Florida, USA -> 28/11/2007 --> 8 giorni (small packet) Spedito con First Class mail
San Francisco, USA -> 28/11/2007 --> 40 giorni (small packet)
Jonesboro, USA -> 03/12/2007 --> 64 giorni (small packet) **RECORD**
Florida, USA -> 07/12/2007 --> 29 giorni (small packet) Spedito con First Class mail. Tempo previsto: 7/10 giorni
Main, USA -> 17/12/2007 --> 30 giorni (small packet)
Tokyo, GIAPPONE -> 10/01/2008 --> 5 giorni (small packet)
Wa, USA -> 22/01/2008 --> 27 giorni (small packet)
Florida, USA -> 25/01/2008 -->10 giorni (small packet)
California, USA -> 09/02/2008 --> 18 giorni (small packet)
Hong Kong, China -> 01/03/2008 --> 18 giorni (small packet)



Small Packet-->Sono pacchetti grandi quanto lettere, sui 11x16 cm
ALLORA: prima di tempestare il mio blog con assurdi tentativi di scaricare la responsabilità su noi, povere e indifese (si, perchè il servizio è l'unico a cui ci possiamo rivolgere vista la vergognosa monopolizzazione del settore) vittime... DICO CHE:
Gli indirizzi erano scritti correttamente: nome, cognome, via, num civico, codice postale eccecc (scaricati da internet, difficile sbagliare!)
Le date di accettazione sono state controllate e corrispondono al momento in cui il pacchetto viene preso in consegna dalle poste dei rispettivi paesi.

*FINE EDIT*





Le poste italiane fanno proprio schifo, ma già si sapeva..
Migliaia di pacchi/lettere andati perduti, il che è di fatto IMPOSSIBILE!
Dal momento che su un pacco c'è scritto il mittente, evidentemente se non arriva ad un destinatario da qualche parte dovrà pur tornare! Non è difficile da capire... ma evidentemente gli impiegati delle poste non riescono ad arrivarci per incapacità mentale...
O semplicemente perchè i pacchetti vengono RUBATI... il che è uno scandalo in un paese che si considera tra i più sviluppati (ma come funzionano le cose per me potremmo trovarci in Burundi che le cose funzionano alla stessa velocità-o meglio lentezza- ma magari con maggiore competenza!)

Altro problema è l'inaccettabile lentezza delle spedizioni, mi chiedo: PERCHE'?!?!?!
Perchè se mandi un pacchetto dalla Svizzera ci mette 2 giorni ad arrivare in America, mentre se lo mandi da 1 metro al di qua del confine ci mette 2 settimane?!
Oltre al fatto che uno stesso pacchetto mandato dall'Italia all'estero costa molto di più di un pacchetto mandato dall'estero all'Italia.
Spendiamo molto di più che in altri paesi per un servizio scadente!

L'ultima... Mia nonna mi ha spedito un pacco dal Giappone il 1° Aprile, con oggetti e materiale vario.
Scelgo di spendere un po' di più per mandarlo per via aerea "così" mi dico "arriverà prima"..
Come non detto!
Dopo 1 mese mi arriva la richiesta della dogana di pagare un bollettino per il nulla osta sanitario, il pacco è stato fermato per del COLLIRIO! (oddio che pericolosità, soprattutto visto che è ad uso personale)
Il giorno dopo vado a pagare..
Oggi 9 giugno (notare: più di 2 mesi) mi arriva la letterina di questi st****i delle poste, dogana o ministero della salute, chi che siano.. che mi dice che il pacco non è stato ammesso causa "prodotto non identificabile"..
Allora mia cara Dottoressa Ada Rosa M., non siete capaci di fare due ricerche?
Non siete capaci di riconoscere del collirio? Non oso immaginare quale tipo di competenze abbiate, come siete arrivati a coprire una carica di direttore... Mi sorge un dubbio: quando arrivano altri tipi di farmaci, magari cure per il cancro, tenete il pacco fermo due mesi o forse di più? Magari riuscire a risalire al nome e al tipo di medicinale richiede per voi un grosso e immane sforzo mentale...O forse la voglia di lavorare è molto poca, visto che non credo, come non lo credono molti consumatori, che voi sbrighiate il vostro lavoro con l'impegno dovuto.
Ho chiamato varie volte la dogana, SEMPRE occupato e il telefono comincia a squillare solo dopo le 10.00.
Dopo le 13.00 scatta la segreteria, oltre al fatto che evidentemente lavorano soltanto 5 giorni (dopo le 13.0 chissà cosa fanno...?) la settimana perchè il Sabato già scatta la segreteria dalla mattina
All'intero sistema:
DOVETE SOLO VERGNOGNARVI

Ma poi.... una o due boccettine di collirio anti allergico, mica droga!
E non mi dicono neanche DOVE SI TROVA o DOVE ANDRA' il mio pacco!

Un consiglio: se vi chiedono di pagare un bollettino NON LO FATE! fate rimandare il pacco indietro, fate togliere l'oggetto "incriminato" e poi fatevelo rimandare.
Pagare bollettini è come buttare i soldi nel cesso, questo è quello che sono le poste italiane (e "cesso" è per me un complimento, data l'idea che ne abbiamo oggi... forse "latrina medievale" sarebbe più consono all'oggetto)

Un altro consiglio è: se ne avete la possibilità usufruite dei corrieri espressi, privati si, più costosi sicuramente ma almeno sapete che il vostro oggetto arriverà a destinazione!


Edit del 06/07/2007


Dopo una serie di interventi, la cui consistenza potete verificare voi stessi leggendo i commenti a questo post, ho trovato un articoletto sul "Venerdì" in data odierna che fa proprio al caso mio:


"L'arte difficile di ascoltare chi ci critica" di Piero Ottone

Una persona alla quale si rivolga una critica, o un rimprovero, può avere due possibili reazioni. La prima è quella di chiedersi se la critica o il rimprovero siano fondati: un esame di coscienza, quindi, con l'intenzione, quando sia il caso, di porre rimedio. L'altra reazione possibile è quella di adirarsi, e di ritorcere le critiche o le accuse contro chi le ha mosse. Dici che sono disonesto? Disonesto sei tu! Dici che sono incapace? Pensa alle tue incapacità! E così avanti: il gioco può procedere all'infinito, perchè nessuno è perfetto, e nessun accusatore è privo di pecche. Inutile dire che delle due reazioni (quella che conduce all'autocritica da una parte, quell'altra che risponde con accusa uguale e contraria) una è utile al miglioramento della società; l'altra lascial le cose al puto in cui sono, quindi non serve a nulla.
[...] le accuse possono essere rivolte a un'intera categoria sociale [...] Qui ci interessa la reazione di coloro che appartengono alla categoria cui si muovono le critiche, o le accuse. Gli uni rispondono, serenamente, con un esame di coscienza: si chiedono cioè se le critiche siano fondate, e rispondono ai fatti con i fatti, alle cifre con le cifre. Gli altri, adirati, ritorcono invece le accuse contro chi le ha mosee. Dici che sono inefficiente? Pensa alla tua inefficienza! Chi così risponde, ovviamente, non ha alcuna intenzione di migliorarsi: la conseguenza è un battibecco simile alle liti dei bambini quando vanno a scuola [...]

Quindi, invito i visitatori del blog ad intervenire in questo post soltanto se si ha qualcosa di costruttivo da dire, o una critica fondata da fare. Questo non è uno spazio per commenti stupidi, puerili e privi di significato.
Invito anche a non lasciare commenti anonimi, chiunque al giorno d'oggi ha una mail, e molti hanno un sito. (molto facile dimostrare scarsa intelligenza e ignoranza nascondendosi poi dietro l'anonimato che può fornire internet)
Tutti i post privi di consistenza ed anonimi verranno eliminati.




Edit 09/07/2006

Notare: 1 mese
dall'ultima lettera in cui mi dicono che il pacco non è stato ammesso.
(intanto ho chiamato l'ufficio doganale per farmi dire se effettivamente il pacco viene rimandato SUBITO indietro)
Subito il cavolo! il mio pacco non è ancora tornato al mittente! DOPO 30 GIORNI!

Vi terrò aggiornati.

Ah! entrano "individui" dal server delle poste italiane:
Chiediamo a loro: "Dov'è il mio pacco?!?!?!?!?" E' chiaro che chiederò un rimborso per il materiale perduto..


Ma poi... invece di lavorare entrate in un sito del genere?! Certo che ne avete di tempo da perdere...
(Notare l'orario: 15:54, orario di lavoro di solito)

O è per verificare quanta gente si lamenta delle poste?
No, perchè se scrivete "le poste italiane fanno schifo" su google esce proprio una bel po' di roba ... Fa' pensare eh? O siamo noi i pazzi?!
Per fortuna esiste libertà di espressione... in teoria... vedremo!
Per il momento non ho ricevuto ne' una mail di scuse, nè una di riparazione, anche se è più plausibile che mi mandino una lettera di minacce "Non sai come funziona il sistema?! Non osare lamentarti!"
Spero di smuovere qualcosa, nel senso che il sistema bisogna migliorarlo! Ma non credo che ci sia questa volontà da parte della gente che ci lavora.


ommioddiooo! ho provato adesso "le poste italiane fanno schifo" su google: 40.600 risultati
Senza contare chi si lamenta e non lo scrive su internet...
Infatti molti siti e su ebay i venditori stranieri scrivono cose del tipo: "Spedizione a tutto il mondo tranne che (indovina un po'?)in Italia"

Che bello continuare a farci una bella fama agli occhi del mondo!
Grazie Poste Italiane! Grazie per l'assiduo impegno volto alla costruzione di una immagine del nostro paese più che vergognosa! Grazie!
(come se non ci pensassero già altre istituzioni... ma sorvoliamo che è meglio)



Altra visita! Orario 08:24
Ragazzi che bello non lavorare! Vorrei poterlo fare anch'io, peccato che non si può, e il senso di responsabilità è quello che è e c'è gente che ne sente il peso...
Ma èer chi ha voglia di poter cazzeggiare liberamente: fatevi assumere dalle poste! E' evidente che nessuno controlla chi lavora e chi no! Approfittatene!

Edit 10/07/2007

(Chiamato ufficio doganale: sempre occupato. )

Un'altra cosa che mi è venuta in mente riguardo agli impiegati delle poste:
quando siete in fila, non so se avete mai notato, che quando parlano con un italiano danno del "lei", anche se questo ha 25/30 anni, poi arriva un extra-comunitario -che deve sbrigare faccende sull'immigrazione (altro vergognosissimo sistema la cui lentezza ed inefficienza allibisce), mandare un pacco a casa ecc- subito dopo e può essere una donna di 60'anni, o un ragazzo di 30 che automaticamente passa al "TU" anche se, educatamente, all'impiegato delle poste, viene dato del "LEI"...
Ho notato questa cosa più di una volta, e l'ho trovata un'estrema mancanza di rispetto nei confronti dell'altra persona. Lo trovo un modo per porsi su di un gradino più alto (anche su questo ci sarebbe poi da discutere, perchè su quali basi tentino di sollevarsi al di sopra di altre persone proprio non si sa), perchè del "TU" lo si da' ad un bambino, non ad una persona adulta che ci sta davanti.
Le varie direzioni delle poste dovrebbero costringere gli impiegati a frequentare corsi di educazione oltre alle altre cose...

Altro fatto (adesso che mi hanno stuzzicato comincio a sfornarne parecchi):
Non so se siete al corrente del fatto che è un po' di tempo che hanno clonato il sito delle poste.
Bene, se siete titolari di un conto o di una carta prepagata (anche se non lo siete), potrebbero arrivarvi mail contraffatte che affermano cose del tipo "il vostro conto sta per essere chiuso" ecc ecc... Con l'invito a inserire numero e password. ATTENZIONE!! Non lo fate perchè rischiate che vi svuotino il conto.
E' facile riconoscere questo tipo di mail:
Primo: banche e simili non mandano mail in cui inserire codici e password.
Secondo: sono scritte in un italiano talmente ignorante che è impossibile sbagliare!
La questione qual è?
E' che di solito società che hanno a cuore l'incolumità dei propri clienti avvisano ripetutamente con mail e lettere i clienti del rischio.
Voi avete ricevuto qualche mail da parte delle poste? Io no...

Continuano ad entrare!
Ancora nessuna risposta....

Edit 11/07/2007

Continuano ad entrare imperterriti:


notare l'orario: 11.16
(Mi rivolgo alla gente che lavora sul serio... ma vi sembra possibile?! Io non ci posso credere...)

Allora le possibilità sono due:
1_ Esiste un fantomatico ufficio assistenza clienti che verifica cosa si dice su internet.
Ma non avendo io avuto nessun tentativo di contatto da parte di suddetto ufficio si deduce che non sa svolgere il proprio compito.

2_ E' un qualche dipendente che cazzeggia.
Allora non posso far altro che immaginare il poveraccio di turno che deve spedire una raccomandata: e aspetta..... e aspetta......e aspetta più di mezz'ora mentre questo imbecille perde tempo sul mio blog....

*Clap*
*Clap**Clap* Alla scarsa intelligenza di questi individui! Proprio dei geni!

Nessuna delle due ipotesi fa' fare bella figura alle poste italiane.


Ah! ho chiesto alla posta giapponese se è possibile che facciano pagare dei bollettini per poi spedire indietro il pacco, la risposta è stata che non è normale.
Chissà se esiste qualche regola comunitaria al riguardo... perchè succede solo da noi...
Nel caso non lo sapeste esistono delle direttive europee alle quali leggi e regolamenti devono adeguarsi. Soprattutto nel settore doganale, e vorrei proprio sapere se questo paese si è adeguato o come al solito c'è chi cerca di fare il furbetto.


OOOH! sono riuscita a parlare con la dogana!
Risultato ZEEERO, come al solito.
Inutile chiamare la dogana perchè le ragazze sembra che non sappiano niente, sanno solo se il pacco l'hanno lì o se "è uscito" (così parlano... evidentemente lo vedono dal terminale)

Mi ha dato poi il numero verde dell'assistenza clienti: 803160
Chiamate qui perchè sono molto più esaustivi (o sono io che ho avuto la fortuna di beccare una persona competente)
Allora: ho scoperto che il controllo viene effettuato su medicinali e cosmetici da parte dell'ASL, statale, quindi OCCHIO a non farvi mandare questo tipo di merce o preparatevi al salasso.
OPPURE fatevi fare una ricetta dal vostro medico curante (a saperlo prima... )
Inoltre, a quanto ho capito, si può preventivamente fare richiesta alle poste del paese in cui viene spedito l'oggetto, tramite sito, di un'autorizzazione. Vi verrà poi dato un codice da apporre sul pacco.

Leggetevi attentamente FAQ DOGANALE

Quindi occhio a non farvi fregare!

Queste cose poteva spiegarmele la tipa che ha commentato, ma evidentemente la maggior parte degli impiegati non sa come funziona la società per cui lavora.
(anche perchè ho chiesto in posta e m'han fatto una faccia che sembrava che avessi chiesto come funziona un reattore nucleare)
Quindi inutile aspettarsi di andare in posta per avere delucidazioni perchè è evidente che oltre a cazzeggiare su internet le cose proprio non le sanno.
L'unico modo per saperne un po' di più è sbattersi di persona e cercare, cercare e cercare finchè non si riesce a parlare con una persona competente.
Almeno uno! Grazie Mr Num Verde XD

Ah comunque la settimana prossima andrò alla sezione dell'Associazione Consumatori per vedere se si stanno muovendo anche per questa questione... vedremo!

Altra visita! Orario: 15.48!
E' incredibile! devono avere talmente poco lavoro da potersi permettere di perdere tempo!

Guardate.... Dimostrare di essere stupidi dicendo qualcosa è una cosa...
Ma riuscirci senza dire niente... è un'impresa davvero difficile!


Aggiornamento 26/10/2007

Eh si, è evidente che poverini continuano ad ammazzarsi di lavoro:
entrata alle ore 12.44
Dunque le ultime.... ho un pacco spedito con raccomandata ad Ancona il 22/10,
ad oggi è ancora in posta, da 3 giorni...
La raccomandata dovrebbe arrivare in 3/4 giorni, se le poste fossero poste responsabili garantirebbero un rimborso in caso di ritardo.
Ma.... evidentemente sono consapevoli del fatto che non ce la possono fare.

Altro: pacchi dall'estero?
Ho comprato dei pacchettini (grandi quando lettere 11x15, non pacchi da 30 kg) dagli USA 1 mese fa, 2 su 3 sono arrivati 2 giorni fa, l'ultimo lo sto ancora aspettando. Bello eh? bravibravi.
Super complimenti per l'efficienza.

EDIT 02/01/2008

ebbene si, comincia l'anno nuovo ma l'inettitudine non guarisce.
Entrati alle 15.36 dal server delle poste:
Io intanto sto ancora aspettando che mi arrivino dei pacchetti, il primo dei quali spedito dagli USA il 15 NOVEMBRE 2007!!!!!
Quasi due mesi, bravibravi, cazzeggiate pure!
Non ho più parole... davvero non so che dire.....

EDIT 03/01/2008
e continuano sisi.... visita dal server delle poste, ore 15.56:


EDIT 09/01/2008
aH. . Finchè continuano loro continuo anch'io! Visita ore 08.59:
EDIT 16/01/2008
Essì, continuano! Alle ore 17.28
OH! Yeah, e intanto del mio pacchetto speditomi il 14 di Novembre dello scorso anno (ebbene si signori, più di 2 mesi!!!!) neanche l'ombra...
Probabilmente nelle loro testoline bacate pensano "ringrazia che ti arrivi", non arrivando a capire che non funziona così. Alla fine comincio a pensare che funzioni un po' come con i cani, quando ti riportano il bastone gli fai *caracara* sulla capoccia, se non te lo riportano, pazienza! In fondo sono solo cani!
Lo stesso ragionamento vale per le poste, se ti portano a destinazione una lettera bisognerebbe fargli *caracara* e tante feste, se non ce la fanno... pazienza! Sono solo poste italiane! XD



EDIT 27/08/2008
E il fancazzismo continua!
Forse, pur essendo tornati ad occupare il proprio posto di "lavoro" pensano di essere ancora in vacanza.
Non ho parole, soltanto un sentito applauso..
*Clap*
*Clap*
*Clap*





32 comments:

Francesco said...

Ho trovato un postino ferito la scorsa settimana. Volevo aiutarlo, ma mi sono chieso: "sara' arrivato a consegnare la posta a casa mia?"

Nel dubbio, l'ho travolto con la macchina.

RedFenyx said...

ahahahah
probabilmente ad oggi farei la stessa cosa XD

ale said...

non sai neanche come viene lavorata quella roba come fai a commentare del servizio...se non ti piacciono le poste italiane serviti da un'altra parte!capra

RedFenyx said...

primo... impara a scrivere!!XD
"come fai a commentare "del" servizio"... complemento oggetto no eh? senza contare che la punteggiatura nella lingua italiana non è un optional.
ma da dove vieni? ce l'hai una licenza di scuola media almeno? a me dai della capra? ma guardati asino!

secondo... quindi (se ho dedotto in modo esatto quello che tentavi di dire) secondo la tua logica dovremmo accontentarci di qualsiasi tipo di servizio pubblico che ci viene offerto (seppur scandaloso) solo perchè non conosciamo le tecniche che vengono usate o non abbiamo nozioni sufficienti... Ah! si... allora perchè andare a votare? perchè preoccuparci di come viene amministrato un comune o una regione? o un paese intero? tanto non sappiamo come funziona no?
Bravo! il tuo discorso fila che è una meraviglia! ahahahaha quindi stiamo tutti zitti zitti e pieghiamoci a 90° "prego siori entrino!!!" ahahaha

RedFenyx said...

Inoltre come cliente/consumatore di un servizio pubblico, mi aspetto la massima efficienza PROPRIO perchè si tratta di un servizio pubblico! Dei privati la cosa non mi tange. Ma credo che l'orgoglio di un paese si possa, tra le altre cose, trovare anche nell'efficienza delle sue istituzioni e servizi. Ditemi se il discorso non fila...

Poi! Se ci sono degli esseri ("esseri" perchè l'essere umano implica una certa attività, soprattutto celebrale) che tagliano corto rispondendo "se non ti va bene allora serviti da qualche altra parte" allora spero che rimangano una stretta minoranza, perchè sta proprio in loro il problema di questo paese, che non riesce a porre rimedio alle proprie lacune.

ale said...

1) sei totalmente fuori strada...noi non siamo più statali da un pò...infatti se ci fai caso accanto al logo di poste italiane c'è scritto S.P.A.
2)il servizio lo hai commentato te...non sai, come la maggior parte delle persone, cosa avviene dietro lo sportello!sia cosa sono i cmp?e i cpo?conosci le tempistiche dei vari servizi che ti vengono offerti?perchè con "servizio" li voglio raggruppare tutti...(se la tua materia celebrale non carpisce certe informazioni mi spiace)
3)i danni li fate voi consumatri che andate a sparlare a destra e manca di come venite trattati...invece di fare così fate un respirone e alzate la voce con chi di dovere e non alle spalle su un sito sperduto!
ciao e buna fortuna professore

RedFenyx said...

3)un sito sperduto eh? be' allora perchè ti sei preso la briga di venirlo a leggere ^^''' e per ben 2 volte! ma un po' di coerenza?

"sparlare alle spalle" ahahah ma come ti esprimi?! mi fai morire!

Per quanto riguarda i reclami non è che non ci abbia provato più volte, ho telefonato alla dogana varie volte ma risultato pari a zeeero... in posta? alzata di spalle: "la questione non è di nostra competenza"
quindi mi sono rivolta in modo DIRETTO (meglio specificare nel caso non capissi...)senza "sparlare alle spalle" (ihihihi)

2)Per quanto riguarda il funzionamento di un servizio, allora non hai proprio letto il mio commento eh? perchè è evidente che non hai risposto o non hai capito non so...
Ripeto (terza voltaaa):
Dovremmo essere tutti ferrati in tutti i campi di specializzazione presenti nell'economia mondiale per permetterci di lamentarci? quindi niente lamentele su treni in ritardo, ospedali inefficienti che ammazzano la gente per incompetenza, insomma servizi in generale, secondo il tuo ragionamento... ma lo sappiamo come vengono lavorati?! allora non permettiamoci!

Ma infatti (se avessi letto con attenzione il mio post) mi chiedo PERCHE' le poste di svizzera, inghilterra e molti altri paesi non perdono pacchi, non ti fanno firmare una specie di liberatoria (in cui si chiarisce che le poste non si prendono la responsabilità per un pacco andato perduto) quando si spedisce un pacco per la bellezza di 10-15 euro ! Mi chiedo perchè le poste lì sono più veloci e meno costose (un paradosso visto dal nostro sistema italiano ----> chiarisco: servizio scadente/costoso, non si sa mai che le amebe non capiscano). Forse le loro rotelle funzionano meglio? forse hanno un senso più evoluto di efficienza e responsabilità? possibile, chi lo sa.... lo chiedo a te, visto che conosci gli oscuri meccanismi di questo misterioso sistema...

1)Non siete più pubblici? Peccato, pensavo fosse uno dei pochi pilastri rimasti... che delusione...
La cosa mi stupisce perchè di solito una privatizzazione porta ad un riassetto totale del sistema al fine di migliorarne il profitto, cosa che non mi pare abbiano fatto..
Comunque! Se si tratta di privati allora nessuna pietà! Suggerirei ai cari ministri un po' di liberalizzazione e sana concorrenza anche in questo settore, di modo che i servizi meritevoli ed efficienti vengano premiati e quelli scadenti vadano in rovina.

be' lascio a te l'arduo compito di illuminarci sulle questioni poste. (anche se non conto che tu riesca a rispondere a tutte, sono lì eh! rileggile pure quante volte vuoi, non scappano!) Ma visto che questo è un sito "sperduto" (altro bel termine, complimenti) non credo che tornerai a leggerlo, a meno che tu non abbia così tanto tempo ad perdere e una vita ben poco interessante a cui dedicarti ^^

ah! grazie per il "professore" ma stai parlando con una persona che con lo studio non è mai andata d'accordo e sicuramente ha ben poco del "professore", ma credo che come minimo ci si aspetti di conoscere la lingua del paese in cui si vive... COME MINIMO

RedFenyx said...

ma poi mi chiedo... quando io lavoro per una società (anche se saltuariamente) mi sento responsabile per ciò che capita ai clienti..
Se un mio collega fa' una cazzata corro dietro al cliente per recuperarlo, per scusarmi a nome della società e per cercare di porre rimedio al problema (cosa che ho fatto, certa gente non avrebbe neanche il diritto di trattare con i clienti)

Se leggessi un post su un blog "sperduto" su di una società per cui lavoro mi verrebbe subito l'istinto di contattare tale persona e dedicarle anche del tempo in più (non retribuito) per cercare di risolvere il suo problema. Magari di portare la questione anche sotto il naso dei miei superiori, nel caso in cui io non avessi le competenze necessarie, se la questione lo richiede e se è evidente che c'è un problema...ma non credo che in Italia si abbia questo tipo di sensibilità... non c'è la volontà di far funzionare qualcosa di cui si fa' parte, c'è soltanto l'egoismo di chi fa' il minimo indispensabile, tanto lo stipendio mica cambia!
un vero peccato se ci si riflette

RedFenyx said...

Guarda guarda, ho trovato un articoletto sul "Venerdì" in data odierna che fa' proprio al caso nostro!

"L'arte difficile di ascoltare chi ci critica" di Piero Ottone

Una persona alla quale si rivolga una critica, o un rimprovero, può avere due possibili reazioni. La prima è quella di chiedersi se la critica o il rimprovero siano fondati: un esame di coscienza, quindi, con l'intenzione, quando sia il caso, di porre rimedio. L'altra reazione possibile è quella di adirarsi, e di ritorcere le critiche o le accuse contro chi le ha mosse. Dici che sono disonesto? Disonesto sei tu! Dici che sono incapace? Pensa alle tue incapacità! E così avanti: il gioco può procedere all'infinito, perchè nessuno è perfetto, e nessun accusatore è privo di pecche. Inutile dire che delle due reazioni (quella che conduce all'autocritica da una parte, quell'altra che risponde con accusa uguale e contraria) una è utile al miglioramento della società; l'altra lascial le cose al puto in cui sono, quindi non serve a nulla.
[...] le accuse possono essere rivolte a un'intera categoria sociale [...] Qui ci interessa la reazione di coloro che appartengono alla categoria cui si muovono le critiche, o le accuse. Gli uni rispondono, serenamente, con un esame di coscienza: si chiedono cioè se le critiche siano fondate, e rispondono ai fatti con i fatti, alle cifre con le cifre. Gli altri, adirati, ritorcono invece le accuse contro chi le ha mosee. Dici che sono inefficiente? Pensa alla tua inefficienza! Chi così risponde, ovviamente, non ha alcuna intenzione di migliorarsi: la conseguenza è un battibecco simile alle liti dei bambini quando vanno a scuola [...]

Direi che Ottone ha centrato il problema e quindi la cosa si chiude qui, se non avete commenti di tipo costruttivo da fare risparmiatevi di aprire la bocca solo per darle aria. Grazie

uh! edito il post ^^

Anonymous said...
This comment has been removed by a blog administrator.
Anonymous said...
This comment has been removed by a blog administrator.
RedFenyx said...

ma.... guardate che davvero sono sbalordita!!! ^^'''' è evidente che, da quello che ha scritto, non ha letto l'intero post ...
Quindi se non è capace di leggere due righe (e per me è evidente un ritardo mentale perchè le cose sono scritte lì', non è che le parole volano o scompaiono a loro piacimento) su un blog a quel paese ci va lei.
Quindi devo ripetere? certo che ne devo perdere di tempo per la vostra stupidità!
Allora ho già specificato di aver già chiamato varie volte per fare un reclamo, mi hanno dato il codice del modulo e blabla (scritto sopra)
quindi in modo DIRETTO.
Indirizzo perfetto, evidentemente perfetto dato il fatto che mi è arrivata una lettera dalle poste, specificato nel primo testo del post (aahahahah ma sapete leggere????)
poi non credo che la differenza delle 2/3 settimane di lentezza del servizio sia in un pacco partito il giorno stesso, o il giorno dopo a causa della chiusura del dispaccio, come dice lei.

COMUNQUE se non avete letto l'intero testo, o se non ne avete la capacità o la concentrazione allora non postate, cancellerò altri eventuali interventi di gente che evidentemente ha fatto la fatica di leggere unicamente il titolo o le prime dieci righe, perchè sinceramente... si capisce che non avete letto tutto ^^''' pensate davvero che le altre persone siano stupide come voi?

Inoltre come specificato nel post (non difficile per una persona che SA LEGGERE -leggere non mi è mai sembrata una cosa complicata... ma forse leggono senza capire? possibile...)
COPIA&INCOLLA:
Invito anche a non lasciare commenti anonimi, chiunque al giorno d'oggi ha una mail, e molti hanno un sito. (molto facile dimostrare scarsa intelligenza e ignoranza nascondendosi poi dietro l'anonimato che può fornire internet)
Tutti i post privi di consistenza ed anonimi verranno eliminati.

(è scritto su eh! dal giorno 06/07 , potete controllare! forse non avete letto, o non avete capito.. mi chiedo perchè perdo tempo con gente incapace di leggere, lo ripeto perchè mi sembra assurdo! vabbe' d'ora in poi cancellerò senza leggere e senza rispondere perchè è evidente che non c'è speranza... :-/)

RedFenyx said...

mhuhuhuhuu
Penso a 'sti poveri imbecilli, la cui vita patetica e priva di interessi porta a scambiarsi il link del mio blog "oh guarda 'sta stronza che dice!!!!"
O l'evidente abbondanza di tempo libero che hanno all'interno dell'orario lavorativo, perchè continuano ad entrare dal server delle poste eh! E non credo che da casa riescano a connettersi tramite tale server...
Ma io dico... non ce l'avete una vita reale? non avete delle cose serie di cui occuparvi? Dei problemi... boh! dei figli... invece noooo! sul mio blog! ma continuate! io mi faccio solo delle gran risate! Grazie, almeno mi diverto, anche se a rendersi conto di determinate cose, della pochezza delle persone ci sarebbe da piangere

Eletherya said...

Guarda, anch'io ho avuto un sacco di problemi con le poste, molti li hai descritti tu nel post..
Ma è evidente che è inutile perderci del tempo, dalle risposte che danno direi che non ne vale per niente la pena.. ti fanno già perdere del tempo con tutti i problemi che ti creano perchè perderne dell'altro qui?
Anche perchè è chiaro che non sono capaci di fare autocoscienza ma solo di scaricare la responsabilità sugli altri abbaiando insulti o frasi del tipo "Incapace sono io? Pensa alle tue di incapacità!" -come da te citato nell'articoletto-..
Evidente è che nella loro contorta mentalità se le cose non funzionano è tutta colpa nostra! Ma in Italia spessso funziona così e se continueranno a rispondere te ne daranno prova. Quindi ti consiglio di passarci sopra, anche perchè da quanto ho letto la questione era "chiusa"...
Un saluto! :-)

RedFenyx said...

No, infatti hai ragione e avevo già pensato di attivare una parziale moderazione, di modo che i commenti anonimi li cestino direttamente senza neanche dover perdere tempo a leggerli..
anche perchè se loro hanno del tempo da perdere ciò non vuol dire che lo stesso valga per me XD
Aspettavo che rispondesse qualcuno, una persona intelligente magari, ma effettivamente un direttore o un dirigente intelligente non perderebbe tempo sul mio blog ^^

Anonymous said...

assurdo. non solo offrono dei servizi scandalosi a prezzi allucinanti (ooooohhh io con 20 euro spedisco con un corriere che assicura 48 ore per la consegna in tutta europa, o i soldi indietro!) ma c'hanno pure la faccia da culo da venire a insultare su un blog in internet i consumatori che GIUSTAMENTE sono scandalizzati dalla vostra totale mancanza di professionalità.

un pacco dagli usa fino al servizio postale italiano ci mette 3 giorni come limite massimo. i restanti 12 giorni di attesa (quando ti dice bene) sono offerti gentilmente dal servizio postale nazionale che abbiamo.

le mancanze sono cose tante, e cosi grosse, e il feedback per gli utenti è praticamente nullo nel 95% dei casi (assurdo quante volte gli stessi dipendenti non sappiano manco quello che cazzo succede) che ci si potrebbe scrivere un libro sui disservizi e l'ignoranza delle poste italiane. e si lamentano pure, capito? evidentemente si sentono toccati nel vivo. coscenza sporca eh?

RedFenyx said...

Guarda... potessi chiederli 20 € a spedizione lo farei eh! Purtroppo non posso permettermelo! Anche se sarei moooolto più tranquilla, che ogni volta che spedisco un pacco mi prende un'ansia (Arriverà??? Verrà perso??? rubato???? *ANSIAAAAA*)!!!

Dici che ci vogliono 15 giorni per un pacchetto dagli USA? SEEE!!! Se ti va di lusso!!! L'ultimo pacchetto ci ha messo 1 mese e 3 settimane ad arrivare! (grande quanto una lettera eh! con indirizzo scritto esattissimo, nel caso ci sia qualche furbo a cui venga di accusare il mittente di non aver scritto l'indirizzo in modo corretto.) Pazzesco???? No, in Italia è la norma!

Senza contare che ogni volta che compriamo all'estero causiamo un vero e proprio disagio al venditore, che ovviamente non ne ha mezza di mandare un pacchetto in Italia, essendo ormai famosissima la condizione pietosa del servizio postale nazionale. Vedi forum di Ebay, Etsy e internet in generale in cui puntualmente si fa riferimento alle poste italiane come uno dei servizi più scandalosi. Cioè... non "uno dei"... è l'unico esempio di posta che viene fatto quando si parla di spedizioni internazionali in senso negativo.

Rapax said...

hai pienamente ragione, guarda ti capisco. io ho a che fare praticamente ogni giorno con poste e pacchi vari, sinceramente ho deciso che non le userò mai più. hanno fatto talmente tanti disastri che ho perso la speranza. prefersico spendere un occhio della testa ormai, e spedire/ricevere tramite corrieri, che almeno assicurano un servizio impeccabile, che stare ogni volta in ansia che il mio pacco vada perso, rubato, aperto, mandato avanti e indietro tra i vari punti di smistamento come una trottola senza neanche sapere che succede, che la dogana lo apra, veda un pacchetto di tylenol (aspirine americane con paracetamolo, praticamente tachipirina) e mi chieda anche dei soldi (che io puntualmente gli mando) e che poi mi vengono a dire che hanno deciso di non lasciarlo passare (non solo ti chiedono i soldi, ma anche se li paghi, rimane a loro discrezione.......)

basta. e per fortuna che il nostro amico qui ha anche la faccia tosta di puntualizzare che sono un servizio privato adesso, pensa te che culo eh! oltre il danno la beffa.

un esempio?
ho tre pacchi spediti dall'inghilterra che dio solo che fine hanno fatto. ho contattato la royal mail (posta inglese) che mi mostrato le date, ci hanno messo -UN GIORNO- a passarli alle poste italiane oltreoceano. da allora, sono passati 12 giorni, e nessuno sa che fine abbiano fatto.

è cosi allucinante che faccio fatica a credere che cose del genere siano reali. la povera ragazza della royal mail era sbalordita pure lei.
se uso i piccioni viaggiatori dal burundi mi sento più sicuro ormai.

scusa per sti due post nel tuo blog , ma vermanete dopo aver letto le tue esperienze, non mi sono trattenuto. è inutile lamentarsi e spiegarlo alle poste, ti trattano come il solito coglione, non è colpa nostra, blabla, abbia pazienza blabla. e non cambia mai nulla.

ormai mi viene l'allergia solo a entrare in posta, e comincio a fare sogni in cui prendo i postini e li sevizio.. (anche se poi loro poveracci la maggior parte delle volte sono solo l'ultimo anello della catena, e non hanno nessuna colpa)

in ogni caso, grazie per lo spazio che hai offerto al mio sfogo personale =)

RedFenyx said...

Ma non ti preoccupare! A me fa piacere se qualcuno commenta! XD Mi sento meno sola nella saga "Odissea nelle poste italiane!" ahahah

Per quanto riguarda i farmaci e altri oggetti che hanno bisogno di un nulla osta ho deciso che non pagherò mai più! Perchè.... sinceramente... conoscendoli e sapendo come lavorano pensi che dopo aver pagato il bollettino facciano il loro dovere? Per me nel momento in cui ti mandano una richiesta di pagamento il pacco è già nella sezione "rispedisci al mittente" senza grande sbattimento...

RedFenyx said...

ah! Davvero affidarsi ai piccioni viaggiatori sarebbe più sicuro!
Ho mandato una raccomandata a Barcellona un mesetto fa, secondo il listino delle poste avrebbe dovuto impiegare 3/4 giorni ad arrivare, bene -----------> 17 giorni!
Cavolo! in macchina ci mettevo 8 ore! E sono sicura che a piedi ci avrei messo meno di due settimane ahahah! vabbe'.... ci sarebbe da piangere in realtà!

TheWall85 said...

Ciao a tutti...
Mi chiamo Diego, ho 22 anni e da qualche mese faccio parte del gruppo Poste Italiane in qualità di operatore di sportello.
Sono sempre stato molto critico verso il sistema Poste ma ora che vi sono entrato a fare parte ho una visione più ampia dei problemi che affliggono questo servizio.

Primo: Poste Italiane S.P.A. è una società a regime patriarcale...entrarvi e difficilissimo, io stesso a volte mi chiedo come abbiano deciso di assumere me, anche se a tempo determinato visto che assumono rarissimamente impiegati. Questo è un problema serio perchè senza il ricambio generazionale non c'è possibilità di comunicazione con tutte le fasce di età del pubblico.

Secondo: il sistema poste è in continua evoluzione. I dirigenti stanno sbagliando politica in quanto per aumentare la credibilità del gruppo aumentano il numero di servizi offerti invece di migliorare la qualità di quei servizi che vengono offerti da anni... ad esempio chiedo se qualcuno di voi sentiva la necessità di un operatore telefonico marchiato Poste Italiane (Poste Mobile)

Terzo: ci sono pregiudizi da parte del pubblico e da parte degli operatori.
Il pensiero del pubblico è che tutti gli impiegati di Poste Italiane siano incompetenti scaldasedia che beccano 2000 euro al mese.
Il pensiero degli impiegati è che il pubblico sia ignorante e maleducato.
Ciò porta ad una grande difficoltà di comunicazione fra le due parti

Quarto: per quanto riguarda le spedizioni il servizio si è logorato da quando è stato appaltato a SDA. Sia chiaro, nn voglio scaricare responsabilità, però vi voglio invitare a riflettere su una questione:
SDA assume perdipiù extracomunitari e li paga pochissimo. A questi dei vostri (anzi nostri) pacchi non gliene frega un tubo, perchè tanto nessuno li ricopre d'oro per portarvi il vostro ipod in perfetto stato...credo che appaltare le spedizioni a SDA sia stato un errore madornale da parte dell'azienda

Quinto: ma vi rendete conto di quanto sia ridicola la burocrazia in Italia? Vi faccio un esempio che credo sia lampante...
Ecco cosa lo stato ci obbliga a fare dopo l'ultima finanziaria:
-richiedere il codice fiscale per pagamenti di bollettini superiori a 1500 euro
-richiedere ad un delegato per il ritiro di una raccomandata il suo documento, la delega, un documento della persona che lo ha delegato e una misura camerale in caso si agisca per una ditta...per una raccomandata...che oltretutto se il postino vi trova a casa la consegna al primo che capita...
-ah e se avete una postapay pregate il cielo che non ve la clonino altrimenti comincierete a rimbalzare da un ufficio all'altro come palline da tennis

In conclusione credo che sia giusto che i consumatori esprimano le proprie rimostranze per i disservizi di Poste Italiane, ma è bene che queste rimostranze vengano fatte in sedi appropriate.
Non serve scagliarsi contro il primo operatore di sportello che ci si trova davanti perchè credetemi noi siamo scandalizzati quanto voi per i disagi che Poste Italiane crea.
Ci vogliono raccolte firme, lettere di protesta alle filiali, e perchè no anche alla sede delle Poste.
Personalmente credo che sia possibile cambiare le cose...
E ricordate che Poste Italiane offre molti vantaggi.
Esempio i costi.
Un conto corrente vi costa 40 euro all'anno (se domiciliate i pagamenti 10) contro i 100 o i 200 (per chi fa molte operazioni) di una banca
Le spedizioni costano meno rispetto agli altri gruppi privati.
Offriamo ottimi prodotti come ad esempio la Postapay, che costa solo 5 euro e nn ha costi aggiuntivi.
Un bonifico da noi costa 2 euro contro i 10 della banca.
Io credo che il futuro delle Poste possa essere roseo ma bisogna smontare la società antica e bigotta che sta ai vertici dell'Azienda.

Spero di avervi offerto un punto di vista tutto sommato imparziale di un ragazzo che nn teme di criticare un sistema a cui appartiene perchè in fondo in fondo spera nel suo piccolo di migliorarlo.
Grazie

RedFenyx said...

Ciao Diego,
Grazie per aver commentato.
Mi spiace ma credo che tu sia uno dei pochissimi giovani dotati di intelligenza impiegati nel sistema delle poste italiane, spero vivamente che a persone come te sia permesso un avanzamento di carriera, ma suppongo, che come in tutta Italia, l'ormai consolidatissimo sistema delle raccomandazioni porti sempre avanti i più incompetenti! (Vedi il contratto a tempo determinato, vergognaaa!!!)
Detto questo...
Ho visto un lieve miglioramento dovuto all'assunzione di giovani, esempio: Poste centrali, Bologna- 5 sportelli aperti, 4 impiegati (di quelli storici), 1 impiegata sotto i 28 anni: risultato? La ragazza ha fatto servito 7 clienti contro i 1/2 serviti dagli altri 4 nello stesso lasso di tempo. E non è era la prima volta che assistevo ad una situazione del genere. A mio parere bisognerebbe analizzare un po' di dati per poi fare un po' di pulizia generazionale (in fondo non siete più pubblici, non esiste più il concetto del posto "intoccabile"), come dici tu, ma se i vertici sono occupati da personaggi arcaici credo che la cosa accadrà difficilmente...
Ho letto anch'io dell'aumento dei servizi offerti ultimamente e davvero non capisco questa scelta, sarebbe più logico migliorare i servizi già offerti..
Per quanto riguarda i conti bancari, ho calcolato ai tempi sugli 80 €, comprese tasse varie, al che ai giovani conviene aprire un conto online in istituti bancari come Credem, Unicredit eccecc.
In fondo se dovessero sorgere dei problemi ci si può facilmente recare in un istituto fisico, contro lo sballottamento da uno sportello all'altro che prevedo mi toccherebbe se avessi dei problemi con il Conto Banco Posta.
Per quanto riguarda servizi a basso costo conconrdo, PostePay è comodissima, i bonifici costano sicuramente meno, ma personlmente del sistema delle poste non mi fido, clonazioni facili e ho l'impressione (totalmente personale) che sia facilmente attaccabile da hackers etc... Poi magari è sicurissimo eh! Ma mi fido di più di una banca.
Per quanto riguarda l'appalto a SDA, purtroppo non è sicuramente colpa dei consumatori se la scelta è stata quella di appaltare un servizio ad una società scadente, ma contro l'impiego di extra-comunitari a basso costo so che anche Poste Italiane impiega ragazzi part-time a tempo determinato, che ben poco interesse hanno anche loro a far giungere le missive integre e in tempo.

Anonymous said...

Allora non voglio fare il guastafeste ma bastava vedere un servizio di striscia la notizia sulle poste italiane dove facevano vedere pacchi di roba mai spedita..... non dico altro.
Io in privato non ho avuto problemi con le poste sulla tempistica, forse perchè sono in un paese(provincia VR) dove l'ufficio lavora bene e ovvio che bisogna vedere da dove parte la merce.Però per l'ultimo pacco arrivato dagli states ho dovuto sborsare 75€ di sdoganamento in base a leggi italiane che non esistono altrove presumo e solo perchè chi mi ha spedito il pacco ha dichiarato il valore reale dell'oggetto.... Proprio in data odierna sto aspettando 2 pacchi, una raccomandata(che deve comunque essere ancora spedita dal mittente) e un paccocelere 3(che dovrebbe arrivare se non oggi massimo domani). La cosa più vergognosa è che purtroppo poste italiane è un servizio dello stato(tra l'altro uno stato bellissimo che tutti ci invidiano, pieno di criminalità e di soldi che spariscono per magia, di ospedali fantasma e immondizie ovunque) quindi è presto detto stato=frode 100%
E' "normale" che ad esempio la criminalità da noi non venga mai "punita" nel modo giusto,è il nostro stesso paese ad essere stato fondato sull'illegalità e sarebbe un controsenso, che figura ci faremmo altrimenti?
Se le poste fanno schifo è perchè il nostro paese fa schifo, non c'è altro da dire. Conosco un sacco di persone che se ne sono andate e dove vivono ora(california) stanno davvero bene, lavorano normalmente e anche se là le spese mediche costano(te le devi pagare te ecc ecc) almeno se entri in un ospedale sai di uscircene vivo.
Per liberare tutto sto schifo servirebbe un colpo di stato dell'esercito.... di un esercito alieno! XD
Comunque sono andato un pò OT.
Bello il tuo blog spero si faccia notare per bene, e poi anch'io quando su ebay ho visto che alcuni venditori non spediscono in italia(chissà come mai) ci sono rimasto malissimo, bella figura fa l'Italia.

RedFenyx said...

ahaahaha un esercito alieno!
Guarda io invece sono, al contrario , per il rafforzamento dell'istituzione pubblica, quella libera da parassiti magnamagna all'italiana... per esempio soprattutto al sud dove servirebbe una bella svegliata generale, una presa di coscienza civile e una più forte presenza dello Stato.
Sono comunque d'accordo con te sull'opinione che hai di questo paese, non penso neanche lontanamente di mettere su una vita qui, speriamo!


Tornando IT invece a quanto pare, stando al commento di una "diligentissima" impiegata delle poste qui sopra, il gruppo è stato privatizzato già anni fa, il che mette in evidenza come il problema dell'inefficienza dei sistemi non stia nella privatizzazione o statalizzazione, ma evidentemente è da ricercare nella mentalità della gente, perchè se no non si riuscirebbe a spiegare tutto questo casino!

75 € di dogana sono un bel po'! Era un prodotto elettronico?
Io ho pagato poche settimane fa 13 € per 30 € di prodotto (oggetti realizzati a mano -_____-), e 'sta volta dagli USA me l'hanno portato in meno di 10 giorni! Guarda un po' quanto corrono quando hanno da ravanarti nel portafoglio!

Anonymous said...

Sì il prodotto era un lettore minidisc sony(che non fanno più tra l'altro ^^") preso da minidisc canada per un valore di più di 300$ ss incluse.Avrei risparmiato 100€ circa rispetto al prezzo con cui si trova(se si trova) qui da noi, se non fosse stato per la dogana... alla fine ho "risparmiato" 30€ e in effetti mi è arrivato abbastanza velocemente -_-
Farsi una vita fuori dall'Italia sarebbe senz'altro il massimo, ma non credo sia così semplice per tutti.

RedFenyx said...

Il mio lettore MD sony tiene ancora duro! XD

Io spero di farcela! ^^

Anonymous said...

Sono sempre l'anonimo di sopra.
Dovremmo lamentarci anche dell'adsl se è per quello.Qui da noi fa proprio schifo. Se penso che in altri paesi scaricano a 700KB al secondo -_-

RedFenyx said...

Con Alice?
le linee telefoniche qui le abbiamo provate tutte: i ladri di telecom, gli incompetenti di infostrada (3 anni e mezzo dal momento in cui abbiamo fatto richiesta per l'adsl e niente, quando tutti qui intorno avevano l'adsl di infostrada -___-)e adesso si spera che fastweb non dia problemi....

uH! i geni delle poste si sono fatti fottere 13 milioni di € depositati in un conto dal Ministero dell'istruzione... ahahah e a questi gli dovremmo pure affidare i nostri risparmi?!?!?! Ma scherziamo?!
Poi vorrei sapere chi è il genio del pubblico impiego che ha avuto la brillante idea di fare un deposito così ingente quando abbiamo banche affidabilissime....

Articolo: LaStampa

Vegard said...

Capito qui quasi per caso e, lasciamelo dire, sei spassosissima, anche io da anni ho problemi con le Poste Italiane/SDA, uno su tutti un servizio di piatti che il corriere SDA ha "lanciato" oltre il cancello della villa, me ne sono accorto dal "crash" e quasi mi ammazza il dobermann.
Volevo farti notare una cosa però le poste italiane sono sì una S.P.A. ma il 65% del pacchetto azionario è detenuto dallo stato italiano, il resto... banche.

Un saluto.

RedFenyx said...

il servizio da piatti lanciato oltre il cancello..... hahahaha altro che carabinieri! Dovrebbero iniziare a fare barzellette sul servizio postale italiano! XD

Il 65% è ancora detenuto dallo Stato? mi fa piacere sapere che chi lavora in una data azienda non abbia neanche la minima idea di chi siano i suoi azionisti ghghgh vedi i post degli impiegati delle poste qua sopra .... MAMMA MIA CHE MONDO!!!

Valentina r. said...

Carissima
Concordo con gli sventurati che sono anche loro capitati sul tuo blog per sfogarsi...del tutto salubremente secondo me.
Ultima idiozia di poste italiane la ho vissuta oggi..vado per fare una ricarica poste pay,un bollettino c/c e una raccomandata ( con due numeri sui foglietti prenotazione che sono magicamente apparsi all'unisono sul tabellone) e io rassegnata prendo decisione al volo e decido di fare una sola operazione rinunziando al resto....corro cone se avessi il fuoco di S.Antonio da una parte all'altra del grande ufficio postale ove mi trovavo....e arrivo proprio nel momento in cui avevano fatto scattare il numero successivo sul wall elettronico sopra lo sportello.
Amen...aspetto e quando finalmente posso avvicinarmi al desk il tizio faccia tosta forgiata nel bronzo più duro mi fa...e lei che vuole?io il suo numero non l'ho mai chiamato..e così gli altri sportellisti accanto.
Ok a quel punto perdo la pazienza (non ho studiato una vita per farmi buggerare dal primo semianalfabeta in poste)e chiedo del direttore...si presenta una tipa che si qualifica come tale e mi ribadisce a)ma lei non ha la modulistica tutta compilata e b)io i pagamenti glieli faccio pure fare ma solo per mia gentilezza.
Eh no no amici cari non funziona così...quindi vado a pretendere il modulo di reclamo che la dipendente mi da sgarbatamente...e io inizio a compilarlo. Dal nulla mi spunta alle spalle un signore gentile che mi si presenta come il direttore ( in poste proliferano per osmosi ihihih) che mi chiede scusa e sconfessa quanto detto dalla sedicente direttrice....poi individuata come assistente del direttore...vabbe'.
Morale?mi fanno le dovute scuse e per loro dovere e non per gentilezza mi evadono le operazioni richieste.
Mia cara...non perdere tempo prezioso con i villani e inqualificabili sedicenti dipendenti p.it. che non sanno quello che dicono...gli utenti furiosi sono tutti con te

RedFenyx said...

Mia Cara Valentina,

grazie per il tuo commento, leggendo la tua esperienza ho riaperto il post rendendomi conto che e' ormai vecchio di quasi 10 anni!!!

Avevo quasi dimenticato le peripezie nello spedire dall'Italia (sono ormai 5 anni che vivo a Londra e le cose vanno molto meglio!), finche' 3 settimane fa mi sono fatta spedire un pacchetto con prioritaria da casa: tempo trascorso Bologna-Londra 15 gg!
A leggere il tuo trascorso vedo con rammarico che le cose non sono affatto cambiate ahime'!

Ti ringrazio per le tue parole e ammiro la caparbieta' con cui hai portato il tuo problema all'attenzione del direttore!